CHE COS’È IL PEELING E COME AGISCE

In medicina estetica il peeling chimico è considerato un trattamento grazie al quale è possibile far ringiovanire la cute e favorire, di conseguenza, il ricambio della pelle. Ciò è reso possibile grazie all’utilizzo di una sostanza chimica che, una volta stesa sulla cute da trattare, agisce come un vero e proprio esfoliante favorendo la rimozione degli strati di pelle più in superficie e morta.

Questa tipologia di trattamento è in grado di agire sulla nostra pelle attraverso l’azione di diversi meccanismi: per prima cosa, è necessario sottolineare che stimola la rigenerazione cellulare (turnover) andando così ad eliminare ed esfoliare le cellule morte dello strato corneo. In questo modo, avviene un ricambio cellulare, che anche in natura si verifica sul derma.

Successivamente, va ad eliminare pure le cellule che si presentano danneggiate o comunque degenerate che, poi, a loro volta sono sostituite da cellula epidermiche normali. Infine, si può notare che il peeling crea un’infiammazione che è in grado di attivare la produzione di collagene ed elastina, sostanze fondamentali per ottenere un effetto rivitalizzante e di ringiovanimento della pelle mediante la stimolazione dei fibroblasti con conseguente formazione di collagene autologo.

Chi è il candidato ideale al peeling chimico?

Ognuna o la combinazione delle seguenti condizioni può essere una corretta indicazione per un peeling chimico:

  • Rughe o danno cutaneo da eccesso d’esposizione al sole.
  • Rughe verticali attorno alla bocca che spesso compaiono nei fumatori e che impediscono alle donne di distendere il rossetto in modo omogeneo sul labbro.
  • Le rughe della palpebra superiore.
  • Le macchie cutanee.
  • Le cicatrici esito d’acne o esito di varicella.
  • Le cicatrici superficiali del viso.
  • Il peeling chimico può essere effettuato a qualsiasi età

 

Non esiste un’età minima o massima per fare un peeling, ma esiste il peeling adatto ad ogni età della pelle! Pelli più mature o più danneggiate dal sole avranno bisogno di peeling più “strong” per stimolare la rigenerazione della pelle, pelli più giovani o più curate possono ricorrere a peeling più leggeri di mantenimento.

I peeling chimici si differenziano in base al tipo di agente chimico utilizzato ed in base alla loro capacità di penetrare in profondità. La profondità del peeling è inoltre determinata da altri fattori come il tempo di contatto dell’agente sulla cute o la percentuale di acido presente in soluzione ed il suo pH.